Centro Diurno

A POMEZIA UN RAGGIO DI SOLE

Il Centro Diurno per disabili adulti “Raggio di Sole” è stato inaugurato nel giugno del 2005, é finanziato tramite il F.N.P.S. ed é stato gestito dalla Pomezia Servizi S.p.A. sino al 31 gennaio 2016.
Dal 1° Febbraio 2016 il Centro Diurno è gestito dalla Socio Sanitaria Pomezia Srl.
Esso è rivolto a persone diversamente abili, residenti nei comuni di Pomezia ed Ardea, di età compresa tra i 17 e gli over 40 anni, con una disabilità la cui dimensione clinica é di grado medio e medio-grave. Nel centro è previsto l’inserimento di 16 soggetti, ma attualmente è frequentato da 18 utenti, alcuni dei quali sono decisamente gravi per compromissione cognitiva. E la domanda, nel tempo, dovrebbe tendere a crescere perché l’utenza potenziale é comunque superiore a quanto finora accolto.

Il Centro Diurno “Raggio di Sole” è organizzato in modo da proporre per ciascun utente un percorso educativo finalizzato nel progetto a:

  • promuovere la cultura e la pratica della socializzazione
  • facilitare la progressiva emancipazione dalla famiglia
  • sviluppare le risorse residue in un’ottica di acquisizione delle autonomie personali
  • contribuire ad una migliore integrazione sociale sul territorio
  • cercare di definire lo schema cognitivo-comportamentale disfunzionale, con interventi per ridurre la frequenza dei comportamenti disfunzionali, aumentare la frequenza di quelli adattativi, ed introdurre nuovi comportamenti funzionali
  • Consulenza periodica ai familiari

Con il termine Handicap si può intendere la relazione che un individuo stabilisce tra le sue abilità e le istanze che vengono proposte dalla società nella quale esso è inserito; in questa relazione un ruolo di estrema importanza è ricoperto dalle aspettative della società. In quest’ottica, dunque, il deficit di un portatore di handicap è più o meno amplificato dalle risorse personali, familiari e sociali che egli ha per gestire la sua relazione con l’ambiente. Seguendo questo orientamento, il nostro intervento consiste da un lato nel creare all’interno del centro un ambiente più adeguato alle esigenze dei ragazzi, dall’altro nell’incrementare le risorse degli utenti in termini di miglioramento delle loro competenze sociali e di sviluppo di comportamenti adattativi.
Per ogni soggetto, pertanto, viene predisposto un progetto individuale e personalizzato, stilato dalla nostra èquipe psico-socio-educativa. Il progetto prevede una valutazione delle risorse e dei limiti dell’utente, lo sviluppo di un’ipotesi circa il percorso psico-socio-educativo che può sostenere nell’arco di un anno e la definizione degli obiettivi che ci si prefigge di raggiungere. Nell’arco dell’anno vengono svolti monitoraggi in itinere e successivamente si decide, insieme ad un comitato di valutazione composto anche da rappresentanti dei due Comuni e della Asl distrettuale (il referente sanitario é il neuropsichiatra della U.O.NPI), se proporre altri contenuti. Finora abbiamo proposto delle attività in svariati ambiti, che possono essere così elencate:

  • Teatro Integrato
  • Attività psico-corporee
  • Cineforum
  • Educazione alimentare
  • Giardinaggio in serra
  • Ginnastica dolce 
  • Cortometraggio
  • Internet-cafè
  • Attività Artigianali
  • Lettura
  • Percorsi guidati
  • Attività Cognitive varie

Alcune attività sono anche organizzate in funzione delle stagioni e delle festività: in estate si va in piscina due volte la settimana e al centro ci si dedica ad attività divertenti e rilassanti; durante il periodo natalizio si preparano gli addobbi e si gioca a tombola; poi c’è carnevale, ed halloween, insomma, ci si impegna seriamente a stare bene!
L’equipe del centro diurno è composta da psicologo, assistente sociale, educatori professionali e assistenti di base. Il centro è aperto dal Lunedì al Venerdì con orario 09:00 – 16:00; è previsto il servizio mensa. Gli utenti vengono al centro e tornano a casa con un servizio di trasporto gratuito; inoltre, tramite il centro diurno sono stati iscritti al servizio di trasporto gratuito offerto dalla provincia di Roma, Più Bus. Per chi desidera ulteriori informazioni su questo servizio si può rivolgere agli operatori del centro diurno o contattare direttamente il numero verde 800 979 796.
Si può accedere al centro diurno presentando una domanda presso i Comuni di residenza, Pomezia ed Ardea; successivamente il/la ragazzo/a verrà invitato presso il centro con i genitori al fine di sostenere un colloquio conoscitivo orientato a valutare la possibilità di inserimento. Fino ad oggi sono state accolte tutte le richieste di inserimento pervenute, e di fatto non esistono liste di attesa.

Alcune foto del Centro Diurno Mostra tutte le foto